Dati del paese

bandiera del Portogallo Portogallo (P) - Europa
mappa del Portogallo

Capitale: LISBONA
Popolazione: 10.638.000
Superficie: 92.152 km2
Fuso orario: - 1h rispetto all'Italia.

Lingue: portoghese. Nelle località turistiche è diffusa la conoscenza di inglese, spagnolo e francese.

Religioni: cattolica

Moneta: euro

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00351

 

Meteo

poco nuvoloso Lisboa / Portela, Portugal
Temperatura 20°C

Aggiornato al 23/07/2014 09:30

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d'Italia
L.go Conde de Pombeiro, 6
1150-100 Lisbona
Tel. 00351.213.515.320
Fax 00351.213.521.516
       00351.213.551.420
e-mail: ambasciata.lisbona@esteri.it
web: www.amblisbona.esteri.it

 

Indirizzi utili

Telefoni utili
Numero unico di emergenza 112
Soccorso stradale
00351 219 429 113

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Portogallo

Avvisi particolari

Diffuso il 22.07.2014. Tuttora valido.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si raccomanda altresì di premunirsi contro il rischio di furti e borseggi, specialmente nelle zone maggiormente frequentate da turisti e conservare gli originali dei propri documenti in luoghi custoditi (albergo, etc.).

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese:

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio
. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione del FOCUS “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero” sulla home page di questo sito.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: non necessario

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna


Sicurezza

Lisbona è una tra le capitali europee più sicure. E’ prudente tuttavia premunirsi contro il rischio di furti e borseggi in alcune delle zone più visitate della città (Belém, Baixa, Alfama, Castelo, Bairro Alto e Chiado) così come sui mezzi di trasporto pubblico maggiormente frequentati (tram nn. 28 e 15, metropolitana). In special modo durante le ore notturne, è inoltre consigliabile evitare di lasciare oggetti in vista all’interno dell’abitacolo di autoveicoli che sostino in luoghi non custoditi. Analoghe precauzioni andrebbero adottate nelle principali località turistico-balneari.
Anche per agevolare il rientro in patria in caso di furto o borseggio, si consiglia di lasciare presso il proprio alloggio un ulteriore documento di riconoscimento valido.


Si consiglia infine di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito: Dove siamo nel mondo

Avvertenze: si suggerisce particolare cautela nella guida di veicoli: la guida, soprattutto nei grandi centri urbani, richiede molta attenzione a causa del rigoroso rispetto della segnaletica stradale (anche orizzontale). Il nuovo codice della strada prevede per i non residenti il pagamento immediato di multe, pena il temporaneo sequestro dell'autovettura.
Esiste un Dipartimento della Polizia chiamato "Polícia de Segurança Pública – Comando  Metropolitano de Lisboa, Esquadra de Turismo” (Stazione di Polizia Turistica) a cui i turisti vittime di furti o borseggi si possono rivolgere per ottenere assistenza anche nella propria lingua.
A Lisbona, il servizio e’ attivo presso Palácio Foz in Praça dos Restauradores (Tel. +351 21 342 16 23). Ad Oporto, il servizio e’ attivo presso Rua Clube Fenianos 11 (Tel. +351  22 20818 33).

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: affine alla normativa italiana.
E’ in crescita il consumo di stupefacenti nelle aree urbane e turistiche del Paese con conseguente processo ed eventuale arresto di stranieri per spaccio di sostanze stupefacenti.
In questi casi, i processi hanno un andamento molto lento e comportano lunghi periodi di detenzione preventiva.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro minori: simile alla normativa italiana.

Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) secondo la legge italiana vengono perseguiti al rientro in Italia.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l'Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

 


Situazione sanitaria

SANITA’

Situazione sanitaria buona in tutto il Paese. 

I cittadini italiani che si recano temporaneamente per studio, turismo, affari o lavoro nel Paese possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale, se in possesso della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere il "Certificato sostitutivo provvisorio". Per maggiori informazioni al riguardo, si consiglia di consultare  il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it  (Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
Si consiglia comunque di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio con aereo sanitario  o il trasferimento in altro Paese.

Nessuna vaccinazione obbligatoria


Viabilità

Patente
Italiana.

Assicurazione auto
L'assicurazione italiana è valida anche in Portogallo.

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario, con firma autenticata .

Norme di guida

Casco di protezione per motociclisti: il conducente e il passeggero di un veicolo a motore a due ruote devono obbligatoriamente portare un casco di protezione. Un bambino minore di 7 anni non può viaggiare su una motocicletta.

Cinture di sicurezza, seggiolino per bambini: l'uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio per tutti i passeggeri . Bambini minori di anni 12 e di statura inferiore a m 1,5 devono viaggiare sui sedili posteriori con un sistema di ritenuta omologato e adeguato alla loro taglia; un bambino minore di 3 anni può viaggiare sul sedile anteriore purché sia posto in un seggiolino rivolto verso l'interno e con l'airbag disattivato.

Fari: l'uso dei fari anabbaglianti è obbligatorio per i motocicli di giorno e di notte.

Gilet di sicurezza: il guidatore di un veicolo immatricolato in Portogallo deve obbligatoriamente indossare un gilet retroriflettente quando scende dal veicolo immobilizzato  sulla carreggiata o sul bordo della strada e in tutti i casi in cui occorre utilizzare il triangolo. Il gilet non è obbligatorio a bordo dei veicoli con targa straniera.

Tasso alcolemico
Limite consentito: 0,05%. Il test alcolimetrico può essere effettuato su conducenti presi a caso e su conducenti e pedoni a seguito di un incidente. Il conducente che rifiuti di sottoporsi al test alcolimetrico deve sottoporsi ad un prelievo di sangue: se il test risulta positivo la polizia vieta la guida per 12 ore a meno di esito negativo di un secondo test.

Rete autostradale
Le autostrade sono a pagamento. Il pedaggio si paga in contanti oppure con carta di credito.