Dati del paese

bandiera dello Sri Lanka Sri Lanka (CL) - Asia

mappa dello Sri Lanka

Capitale: COLOMBO  
Popolazione: 20.263.000 circa (censimento 2012) 
Superficie: 65.610 Km2 
Fuso orario: +4h.30 rispetto all'Italia; +3h.30 quando in Italia è in vigore l'ora legale.

Lingue: lingue ufficiali cingalese e tamil. L'inglese è diffuso

Religioni: buddisti 73%, induisti 15%, musulmani 7% (in costante aumento), cristiani 5%.

Moneta: Rupia Sri Lanka (LKR) 1 euro = circa 163 rupie (marzo 2013)

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 0094

 

Meteo

 Dati meteo non disponibili

 

Ambasciate e Consolati

AMBASCIATA D'ITALIA a COLOMBO  
55, Jawatta Road, Colombo 5
Tel.: (0094 11) 2588388 –
Fax: (0094 11) 2596344 o 2588622
Cellulare del funzionario di turno per emergenze :
(dall'Italia) 0094 777 488688
(dallo Sri Lanka) 0777 488688
e- mail: ambasciata.colombo@esteri.it

 

Indirizzi utili

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Consulta le altre schede



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Sri Lanka

Avvisi particolari

Diffuso il 10.07.2014. Tuttora valido.

Il 15 ed il 16 giugno scorsi le città costiere di  Aluthgama e Beruwala ( sessanta chilometri a sud di Colombo) sono state teatro di violenti scontri tra buddisti e musulmani che hanno provocato vari morti e numerosi feriti, nonché ingenti danni a edifici e imprese della zona. Sebbene il coprifuoco sia stato revocato, la situazione rimane tesa e le forze di sicurezza hanno intensificato la loro presenza nell’area. Incidenti isolati sono stati segnalati in altre aree del Paese. Si raccomanda di informarsi prima e durante del viaggio in merito all’evolversi della situazione, di attenersi scrupolosamente alle indicazioni della polizia e delle autorità di sicurezza, evitare assembramenti ed esercitare in generale elevata cautela.

Sicurezza

Nel mese di aprile 2014 le Autorità srilankesi hanno lanciato una operazione anti-terrorismo su vasta scala nella Provincia settentrionale del Paese che ha portato all’arresto di varie decine di persone. Le forze di sicurezza continuano a mantenere un elevato livello di controllo sul territorio nelle zone considerate più a rischio, in particolare nei distretti settentrionali di Vavuniya, Kilinochchi e Mullaitivu, anche attraverso blocchi stradali e controlli d'identità.
Si raccomanda pertanto di informarsi previamente sulle condizioni di sicurezza prima di intraprendere qualsiasi viaggio nel Nord e, in ogni caso, di prestare  la massima attenzione nel rispettare gli eventuali posti di blocco e nell’evitare le aree in cui sono in vigore specifici divieti di accesso da parte delle Autorità locali (anche relativi alle operazioni di sminamento ancora in corso).

Più in generale, si raccomanda  di tenersi informati sull’evoluzione della situazione nel Paese attraverso i mass media locali ed internazionali, esercitando particolare attenzione nei luoghi affollati ed evitando con cura assembramenti e manifestazioni.

In ogni caso si raccomanda di attenersi scrupolosamente, durante la permanenza in Sri Lanka, alle misure di cautela indicate alla voce “Sicurezza” della Scheda.

Si attira inoltre l’attenzione sulla circostanza che, negli ultimi mesi, numerosi viaggiatori stranieri con tatuaggi raffiguranti l'immagine del Buddha – considerati offensivi  secondo la sensibilità locale -  sono stati espulsi dal Paese. In alcuni casi, il provvedimento di espulsione e’ seguito ad un breve periodo di detenzione. Analogamente, contrari ai costumi religiosi locali sono considerati il consumo di alcolici ed un abbigliamento succinto ed irrispettoso nei templi ed in altri luoghi sacri.

Si registra inoltre un aumento di furti e scippi ai danni di turisti nelle località turistiche del sud del Paese. Anche a seguito di recenti,  numerosi  casi di molestie e stupri che hanno avuto come vittime turiste straniere. Si raccomanda alle donne, specie se in viaggio da sole, di adottare comportamenti improntati alla massima attenzione e cautela.

Avvertenze

Si raccomanda di prendere contatto con l'Ambasciata d'Italia a Colombo prima di intraprendere il viaggio e all’arrivo nel Paese di segnalare la propria presenza.
Si raccomanda altresì - una volta in loco - di recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi (albergo etc.), nonché il numero di emergenza dell’Ambasciata.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo. Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).
Sono state eliminate le precedenti restrizioni riguardanti i viaggi nella Provincia settentrionale che obbligavano i possessori di passaporto straniero alla preventiva acquisizione di un visto/nullaosta/permesso da parte del Ministero della Difesa locale.



 

Informazioni generali

Documentazione necessaria all'ingresso nel Paese

Passaporto
: necessario con una validità` residua di almeno sei mesi.

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto: obbligatorio. E’ stata introdotta una nuova regolamentazione relativa al regime dei visti di ingresso nel Paese. A partire dal 1 gennaio 2012 coloro che intendano visitare lo Sri Lanka (per turismo o affari) devono preventivamente acquisire il visto di ingresso “ETA - Electronic Travel Authorization”, al costo minimo di  30 dollari americani, che da’ diritto ad un ingresso nel Paese fino a 30 giorni. L’ETA può essere richiesto online, sul sito www.eta.gov.lk, oppure attraverso le agenzie di viaggio o presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma. E’ possibile ottenere l’ETA anche all’arrivo all’aeroporto di Colombo ad un costo maggiorato (35 dollari americani).
E' possibile prorogare la durata del visto (dalla data di entrata nel Paese) presentando apposita istanza presso le Rappresentanze dello Sri Lanka presenti all’estero o personalmente presso il Dipartimento dell’Immigrazione e Emigrazione in Colombo.

Vaccinazioni: obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un anno di età, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Formalità valutarie e doganali: le somme superiori ai 10.000 dollari Usa devono essere denunciate alle Autorità di frontiera. Si informa che l'Euro è generalmente accettato e reperibile nelle maggiori banche di Colombo. Sono accettati anche i dollari USA in contanti, Travellers' Cheques o carta di credito. Si consiglia di conservare le ricevute dei cambi, qualora si vogliano ricambiare le rupie in Euro o dollari al momento dell’uscita dal Paese in quanto sono richieste dalle autorità locali.
E’ proibita l’esportazione dal Paese di oggetti di antiquariato vecchi di oltre 50 anni.

Viaggiatori con animali (cani e gatti)
È necessario un permesso per poter importare qualsiasi animale. La richiesta deve essere inoltrata al Direttore Generale, "Department of Animal Production and Health". Bisogna riempire un modulo di domanda. Il facsimile può essere prelevato sul sito internet seguente: www.daph.gov.lk/quarantine.htm
Cani e gatti devono essere accompagnati da un certificato sanitario di buona salute (International Veterinary Certificate) redatto dalle autorità veterinarie del paese d'origine dell'animale. Tutti gli animali sono soggetti ad un controllo all'arrivo e vi è la possibilità che vengano sottoposti a un periodo di quarantena. Si deve pagare una tassa per il controllo al porto d'ingresso e per le eventuali spese di quarantena. In tale certificato deve essere specificato che l'animale non è infestato da parassiti.
I cani devono essere vaccinati contro il cimurro, l'epatite, la leptospirosi, la parvovirosi e la tosse canina; i gatti contro malattie feline infettive e respiratorie di natura virale.
Gli animali che risulteranno non avere effettuato tali vaccinazioni saranno vaccinati all'arrivo e dovranno probabilmente essere sottoposti ad un periodo di quarantena.
Per ulteriori informazioni riguardo l`esportazione di animali dall`Italia, e` possibile consultare In Italia, il sito del Ministero della Salute: 
http://www.salute.gov.it/caniGatti/paginaInternaMenuCani.jsp?id=219&menu=viaggiare

 


Sicurezza

Il 18 maggio 2009 è terminato il conflitto armato tra le forze governative e l’LTTE (Liberation Tigers of Tamil Eelam) con la sconfitta militare del movimento terrorista. Sebbene negli ultimi anni non si siano registrati episodi di terrorismo e nonostante la pervasiva presenza militare, la possibilità di atti di violenza politica non può essere del tutto esclusa. Negli ultimi mesi si è inoltre assistito ad un intensificarsi delle tensioni etniche e religiose all’interno del Paese.
 Il processo di lenta e  graduale normalizzazione della Provincia settentrionale si è consolidato con l'eliminazione dello stato di emergenza e la rimozione delle limitazioni ai viaggi in quelle zone, dove tuttavia è ancora consigliato di valutare attentamente ogni decisione di viaggio. In tale area sono peraltro ancora poco numerose le strutture alberghiere adeguate ad accogliere turisti stranieri.

Anche se la situazione nei distretti di Jaffna, Kilinochchi e Mullaittivu sembra normalizzarsi, si consiglia la massima cautela, soprattutto in considerazione del fatto che le operazioni di sminamento  sono in alcune aree ancora in corso e che potrebbe essere impedito l’accesso ad aree circostanti ad installazioni militari.



Zone a rischio:

(Vedi Avvisi Particolari)

Avvertenze

Si raccomanda, ai connazionali che intendano recarsi in Sri Lanka di:
- prendere contatto con l'Ambasciata d'Italia a Colombo prima di intraprendere il viaggio;
- segnalare la propria presenza all'arrivo nel Paese;
- evitare di frequentare luoghi dove sono in corso manifestazioni politiche o assembramento di persone;
- non bere alcolici, non fumare in pubblico ed in generale non tenere comportamenti che possano offendere la sensibilità` religiosa della popolazione, prestando particolare attenzione quando si e` in prossimità` di luoghi considerati sacri;
- adottare massima cautela nell’utilizzo  dei mezzi pubblici (autobus e treni), soprattutto fuori Colombo;
- prestare attenzione in luoghi affollati;
- adottare le misure di prudenza e buon senso del caso;
- non guidare fuori Colombo senza essere accompagnati da persona di fiducia;
- non viaggiare nelle ore notturne.

Si raccomanda altresì di:
• registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito: Dove siamo nel mondo
• adottare la massima attenzione durante la balneazione nell'Oceano a causa di pericolose correnti anche in prossimità della riva e di forti onde di risacca;
• consultare la propria ASL per ricevere informazioni relative a misure preventive igienico/sanitarie (vaccinazioni, ecc…) da adottare prima della partenza, durante la permanenza in Sri Lanka ed eventualmente anche al rientro in patria;
• evitare di circolare in bicicletta e motociclo, mezzi particolarmente a rischio nel traffico caotico e poco rispettoso del codice della strada;
• prestare la massima attenzione alla guida di autoveicoli (guida a sinistra, secondo il modello inglese) poiché le condizioni stradali fuori Colombo non sono buone;
• osservare alcune regole richieste dalla morale buddista: divieto del nudismo sulle spiagge, divieto di consumo di alcolici, uso di un abbigliamento decoroso nei templi, in cui si entra senza scarpe. E’ punito severamente l’oltraggio di luoghi e simboli religiosi.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga: esiste una legislazione severa in materia di sostanze stupefacenti con pene fino all’ergastolo nei casi più gravi.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:
le Autorità locali prestano particolare attenzione ai casi di pedofilia e prostituzione infantile, per i quali sono previste severe pene detentive.
Va ricordato, inoltre, che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione)  vengono  perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata per la necessaria assistenza.


Situazione sanitaria

Le strutture sanitarie nel Paese sono di livello accettabile, anche se non sempre  raggiungono standard occidentali.  In particolare, fuori dalle grandi città potrebbe essere difficile reperire trattamenti medici per emergenze gravi.
 
Nelle grandi strutture alberghiere vengono adottate in linea di massima le normali misure igieniche.
 
Per le operazioni chirurgiche più serie è opportuno il trasferimento del malato in Patria o nel Paese più vicino attrezzato per il tipo di intervento. A tale riguardo è opportuno stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio aereo d’emergenza o trasferimento del malato in altro Paese.
 
Si segnala che sono in aumento, rispetto alla media stagionale, i casi di dengue (anche di tipo emorragico), con manifestazioni virulente nel periodo dei monsoni (da maggio a settembre nelle regioni sud-occidentali e da novembre ad aprile in quelle nord-orientali). Presente anche la febbre chikingunya, ma in diminuzione.
Le zone maggiormente colpite risultano le regioni di Gampaha (zona vicino a Colombo), inclusa l’area metropolitana della capitale, Kurunegala, Kandy, Anuradhapura e il triangolo culturale. Le Autorità locali effettuano regolari campagne di bonifica per combattere la pericolosa zanzara, la cui puntura -durante il giorno- è causa delle predette febbri che, nel caso di organismi debilitati, possono avere conseguenze mortali.  Si raccomanda comunque di adottare, durante la permanenza nel Paese, le necessarie misure preventive contro le punture di zanzara indicate nel FOCUS “Sicurezza Sanitaria – Misure preventive contro malattie trasmesse da punture di zanzara” sulla home page di questo sito.
 
Avvertenze:
- si suggerisce di evitare viaggi nel Paese a coloro che siano affetti da gravi patologie che  necessitino di assistenza ospedaliera;
 
- si consiglia di adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara indicate nel sopra menzionato FOCUS, quali ad esempio: indossare abiti che coprono il più possibile il corpo, in particolare braccia e gambe; usare prodotti repellenti contro le punture di insetti; alloggiare in locali dotati di zanzariere, ecc... La malaria e` stata quasi completamente debellata, ma nel 2011 sono stati segnalati sporadici casi in alcune zone del Paese (Anuradhapura, Polonnaruwa) ;
 
In caso di stati febbrili, non assumere aspirina o prodotti derivati, senza aver prima consultato un medico, in quanto controindicati in caso di dengue.
 
 
Inoltre si consiglia:
• previo parere medico, le vaccinazioni contro l’ epatite (A e B,) il colera ed il tetano;
• di portare con sé una scorta di medicinali contro le patologie più comuni (stato febbrile, mal di testa, problemi intestinali, ecc...);
• di consumare acqua e bevande solo in bottiglia o lattina, senza aggiunta di  ghiaccio;
• di usare creme solari protettive.
  Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un anno di età, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.


Viabilità

Patente: 
- in caso di possesso di patente internazionale è necessario ottenere presso l'AAC un permesso di guida. Tale formalità è a pagamento;
- qualora si sia in possesso della patente italiana si deve richiedere un permesso provvisorio con validità mensile presentando la patente italiana e due foto al Department of Motor Traffic a Colombo dietro pagamento di una tassa, di 1000 LKR. 
Department of Motor Traffic (RMV)
Werahera Branch (Foreign Driving Licences)
Horana Road, Boralesgamuwa

Il 14 novembre 2011 e’ entrato in vigore un accordo bilaterale per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida in base al quale, in caso di stabilimento di residenza in Sri Lanka, si avrà diritto alla conversione della patente senza obbligo di sostenere esami pratici o teorici.

Assicurazione
L'assicurazione minima obbligatoria per i visitatori è quella sulla responsabilità civile. Il massimale garantito deve essere illimitato.

Non sono accettate le assicurazioni straniere. È necessario ottenere un’assicurazione riconosciuta nello Sri Lanka. È possibile ottenere all'arrivo una assicurazione a breve termine (minimo una settimana).
Sri Lanka Insurance Corporation Ltd.
"Rakshana Mandiraya"
21 Vauxhall Street
Colombo 02
Tel. +94 11 2357000-2357357
Fax +94 11 2447742
E-mail: slic@srilankainsurance.com
Internet: www.srilankainsurance.com

Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio.
È possibile importare un veicolo per un periodo massimo di 12 mesi con obbligo di "carnet di passaggio in dogana" (CPD). In caso di veicoli in locazione il carnet di passaggio deve essere stipulato a nome del locatario. Qualora sia stato stipulato a nome della società di locazione, il locatario deve avere una autorizzazione scritta di utilizzo del veicolo. Per ulteriori informazioni sul CPD si consiglia di consultare il seguente link: www.aci.it/index.php?id=2090
E' richiesto un inventario del contenuto dei rimorchi, camping cars e caravan.

Norme di guida
Guida a sinistra, sorpasso a destra come in Inghilterra.

Casco di protezione alla guida di motocicli e ciclomotori: obbligatorio

Cinture di sicurezza:  Prassi comune, in caso di infrazione, e` il ritiro della patente, con conseguente necessità di doversi recare al posto di Polizia per il pagamento della sanzione ed il recupero della Driving License.

Tasso alcolemico nel sangue: non deve superare il valore dello 0.05%. Le autorità di polizia possono chiedere al conduttore di un veicolo sospettato di aver consumato alcool di sottoporsi a un test dell'alito e, in caso di positività al test, condurre il conducente in Tribunale, previo arresto e ritiro temporaneo della patente, per l`erogazione della sanzione.