Dati del paese

bandiera del Benin Benin (DY) - Africa

mappa del Benin

Capitale: Porto Novo: capitale e sede del Parlamento; Cotonou: sede del Capo dello Stato e del Governo.
Popolazione: 8.9 milioni (Stime N.U. 2009)
Superficie: 112.620 Km²
Fuso orario: stesso orario rispetto all'Italia, -1 ora quando in Italia vige l'ora legale

Lingue:  Francese (ufficiale), Fon, Yoruba, altre

Religione: Animista (35%), Cristiana (35%), Musulmana (30%)

Moneta: Franco CFA 

Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00229 

 

Meteo

poco nuvoloso Cotonou, Benin
Temperatura 29°C

Aggiornato al 28/11/2014 10:00

 

Ambasciate e Consolati

Ambasciata d’Italia non presente in Benin
Rimane competente l’Ambasciata in Nigeria ad Abuja:
Indirizzo: 21st Crescent
Off Constitution Avenue
Central Business District
Pmb 280 Garki
ABUJA (Nigeria)
Tel.: +234 9 4602970/1/2; per sole emergenze +234 8035235848
Fax: +234 9 460 2995
E-mail: ambasciata.abuja@esteri.it
consolare.abuja@esteri.it
commerciale.abuja@esteri.it
homepage: www.ambabuja.esteri.it       

  1. Vai al sito

 

Indirizzi utili

Ufficio turistico

  1. vai al sito

Dove siamo nel mondo

Stai per visitare questo paese?
Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo" per essere rintracciato in caso di emergenza.

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo

Consulta la scheda


Visualizza e stampa la scheda Visualizza e stampa la scheda

 

Schede paesi limitrofi



Prima di partire

Sono presenti contenuti su questo paese nella sezione Salute in viaggio

Centri di vaccinazione

Lista completa di tutti i centri di vaccinazione sul territorio italiano.

 

Passaporto

Guida completa per il rilascio del passaporto, dal sito della Polizia di Stato.

  1. vai al sito

 

Patente internazionale

Tutte le informazioni utili per ottenere in Italia la patente internazionale di guida, dal sito dell'ACI.

  1. vai al sito

 

Tassi di cambio

Convertitore aggiornato con tutte le valute del mondo, a cura della Banca d'Italia

  1. vai al sito


Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI

Home > I Paesi > Benin

Avvisi particolari

Diffuso il 27.11.2014. Tuttora valido.


Il 20 novembre 2014 l’OMS ha comunicato che nella città di Tanquieta, ubicata nel Nord del Paese, si è registrato un focolaio di febbre emorragica di Lassa che ha provocato alcuni decessi. Tale epidemia sembra al momento circoscritta nella predetta zona.
Si raccomanda vivamente  a coloro che dovessero recarsi  nella Repubblica del Benin di porre la massima attenzione e mettere in atto tutte le possibili precauzioni igienico-sanitarie del caso per evitare contagi.

In generale, si consiglia di evitare o limitare il più possibile gli spostamenti notturni, in particolare, nelle aree rurali e in quelle interne. Si raccomanda di effettuare viaggi adottando idonee misure precauzionali ed organizzative dovute alle non sempre buone condizioni stradali, alle precarie condizioni igieniche e sanitarie e alla situazione di sicurezza suscettibile di mutamenti.
Anche se il Benin non  é stato finora direttamente interessato da fenomeni di matrice terroristica, che affliggono la contigua area saheliana e la confinante Nigeria, è opportuno che i connazionali che vi si recano mantengano un elevato livello di vigilanza. A questo fine si suggerisce di soggiornare in luoghi non isolati ed adeguatamente protetti: in particolare, si consiglia di verificare la presenza sul luogo, a seconda degli specifici contesti, di guardiani privati o di unità di polizia, nonché l’esistenza nella struttura abitativa di locali protetti mediante porte corazzate o cancellate metalliche, non accessibili ad eventuali aggressori.

Ai connazionali che dovessero recarsi in Benin, si raccomanda di contattare, prima di intraprendere il viaggio, l’Ambasciata d’Italia ad Abuja (ambasciata.abuja@esteri.it; consolare.abuja@esteri.it  www.ambabuja.esteri.it; Tel: 00234 (0)9 4602970/1/2; per le sole emergenze 00234 (0)8035235848), e il Consolato Generale d’Italia a Lagos (consolato.lagos@esteri.it; www.conslagos.esteri.it; Tel: 00234 (0)1 4485751/4485696; per le sole emergenze 00234 (0)8025366205 e 00234 (0)8129121606), attenendosi ai suggerimenti forniti.
Si informa che può essere contattato anche il Consolato Onorario d’Italia a Cotonou ai numeri telefonici 00229 21313006, 00229 97891090 e 00229 90913585 e agli indirizzi di posta elettronica consul@consolatoitaliabenin.net, secretariat@consolatoitaliabenin.net e v.gobbo@edilbtp.com.

Si consiglia ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo ove, nell’apposita sezione per “Residenti temporanei” è possibile indicare anche l’ubicazione del proprio alloggio su di una apposita mappa.

 



 

Informazioni generali

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Viaggi all’estero dei minori:  si prega di consultare il Focus: “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere presso le Autorità consolari del Benin competenti per l’Italia.

Vaccinazioni obbligatorie: febbre gialla obbligatoria per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

Formalità valutarie e doganali:
Si deve denunciare ogni tipo di valuta di cui si è in possesso.

 


Sicurezza

Zone a rischio elevato: zona balneare di Cotonou dopo il tramonto; strade che collegano Cotonou con le città nigeriane di Badagry e Lagos;

Zone di cautela: zone di periferia urbana dopo il tramonto. Aree ai confini con la Nigeria e con la Repubblica del Niger. Occorre cautela anche nelle località turistiche e, in particolare le spiagge, dove sono possibili furti ai danni di cittadini stranieri;

Zone a basso rischio: tutto il resto del Paese.

Avvertenze:

Il Benin non è stato finora interessato da atti di terrorismo, ma vi sono segnali di una crescente minaccia terroristica in Africa Occidentale in generale. Alla luce di ciò si raccomanda di tenere un adeguato livello di vigilanza durante la permanenza e di prestare attenzione ad eventuali annunci ed indicazioni delle Autorità locali in materia di sicurezza.
 
Le strade non sono sempre in buone condizioni, in particolare fuori delle direttrici principali.

Le interruzioni nell’erogazione di energia elettrica sono frequenti nel Paese. I principali alberghi come pure i grandi magazzini di Cotonou e Porto Novo sono dotati di generatori.

Si consiglia di:

1) evitare di indossare oggetti di valore e di esibire denaro contante;
2) evitare di frequentare luoghi particolarmente isolati, sia di giorno che di notte;
3) evitare di frequentare luoghi particolarmente affollati, quali mercati rionali (es. mercato di Dantokpa a Cotonou, ecc.), oppure visitare gli stessi accompagnati da persone locali di fiducia; 
4) non lasciare borse, cellulari ed oggetti di valore in vista sui sedili delle vetture o incustoditi;
5) non fotografare le persone locali senza il loro preventivo consenso e non fotografare edifici governativi e in particolare installazioni militari, per i quali può essere richiesta un’apposita autorizzazione;
6) viaggiare preferibilmente in auto tenendo i finestrini chiusi e le sicure delle portiere abbassate, anche in città;
7) evitare o limitare l’uso di mezzi di trasporto pubblici.

Si suggerisce, in generale, di adoperare idonee precauzioni volte a prevenire il rischio di furti.

Sono diffusi e praticati tentativi di effettuare frodi mediante strumenti informatici, sia in ambito commerciale sia in ambito personale, sotto forma di proposte di affari o di amicizia, matrimonio ecc. Occorre, in particolare, diffidare di soggetti che si presentano come consulenti governativi e propongono affari che assicurano eccezionali margini di profitto. Al riguardo e’ fortemente consigliabile consultarsi con l’Ufficio Commerciale dell’Ambasciata ad Abuja (commerciale.esteri.it) prima di dare seguito ad ogni simile proposta, evitando in ogni caso di fornire agli interlocutori beninesi propri dati personali, coordinate bancarie o di effettuare pagamenti anticipati. Si consiglia inoltre di consultare il sito www.ambabuja.esteri.it, ove nella sezione dedicata alla Cooperazione Economica sono presenti utili informazioni in merito alle caratteristiche ricorrenti dei tentativi di truffa che originano dal Benin, e anche dalla Nigeria, soprattutto via internet.

Le strade non sono sempre in buone condizioni, in particolare fuori delle direttrici principali.

Le interruzioni nell’erogazione di energia elettrica sono frequenti nel Paese. I principali alberghi come pure i grandi magazzini di Cotonou e Porto Novo sono dotati di generatori, così da rendere la situazione relativamente sotto controllo.
Si ribadisce il consiglio di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: Dove siamo nel mondo

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Normativa locale contro detenzione, uso e traffico di stupefacenti: il possesso, l’uso ed il traffico di droga sono vietati. La normativa del Benin prevede pene severe, che includono detenzione e multe.

In caso di difficoltà con le autorità locali di Polizia (fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata d’Italia ad Abuja (Nigeria), il Consolato Generale d’Italia a Lagos (Nigeria) e il Consolato Onorario d’Italia a Cotonou per la necessaria assistenza. I contatti sono disponibili nell’apposita sezione “Ambasciata e Consolati”.


Situazione sanitaria

Strutture sanitarie: Le strutture sanitarie locali, sia pubbliche che private, sono inadeguate ed è limitata la reperibilità di medicinali. Si consiglia quindi di viaggiare con una scorta di medicine per disturbi comuni e per eventuali  necessità personali.

Malattie presenti: La situazione relativa alla sanità è nella media regionale. Vi è comunque il rischio di contagio da HIV/AIDS. Inoltre, durante la stagione delle piogge, sono presenti malaria e colera. Nella stagione secca incrementano i rischi di meningite nel nord. Per informazioni su profilassi e vaccinazioni consigliate si suggerisce di rivolgersi ai centri di vaccinazione internazionali delle ASL.
Maggiori informazioni possono anche essere reperite presso la propria ASL o consultando il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it o dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: www.who.int/csr/don.

Avvertenze: Si suggerisce previo parere medico, nei mesi invernali (da novembre a marzo); la  vaccinazione contro la meningite, endemica nel nord del Paese; previo parere medico, la profilassi anti-malarica soprattutto per brevi soggiorni (al dì sotto dei due mesi); per periodi di permanenza prolungati si consiglia di far riferimento ai suggerimenti di un medico di fiducia; di evitare cibi crudi e di bere solo acqua bollita, filtrata o minerale; di non aggiungere ghiaccio nelle bevande.

Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro: il tifo, l’epatite A e B, e quelle contro le epidemie che si potrebbero verificare nel corso dell’anno. A tale riguardo si suggerisce di consultare il sito internet dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità sopra riportato. Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

Si ricorda, infine, l’opportunità di consultare la guida predisposta dal Ministero della Salute al presente link, nonché di sottoscrivere – prima della partenza – una assicurazione che copra eventuali spese sanitarie (anche per il rimpatrio o il trasferimento aereo in un altro Paese).


Viabilità

Patente
Internazionale (modello convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968).
 
Assicurazione auto
E' obbligatoria l'assicurazione per danni a terzi, da effettuarsi in loco o secondo le indicazionei della propria compagnia di assicurzione. 

Documenti per veicoli importati temporaneamente 
È obbligatorio il carnet di passaggio in dogana per veicoli importati temporaneamente. Ulteriori informazioni sul sito
www.aci.it/index.php?id=2090

Mezzi di trasporto
In generale non è consigliabile l'uso di mezzi pubblici ma è preferibile impiegare vetture a noleggio con conducente di ditte note alle principali compagnie di viaggi.

Le strade sono in condizioni non sempre buone, ma relativamente percorribili lungo la costa e sulle due direttrici nord-sud.

Le vie maggiori di comunicazione sono la strada litoranea RNIE1, dal confine con il Togo al confine con la Nigeria, e le due direttrici nord-sud RNIE2, da Cotonou a Malanville, e RN3, da Porto Novo a Ketou. Sono frequenti i posti di blocco delle locali Autorità di polizia ed è necessario quindi viaggiare dotati di tutta la documentazione prescritta.