Dove siamo nel mondo

Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo".

Registra il tuo viaggio nel sito "Dove siamo nel mondo".

  1. Vai al sito dove siamo nel mondo.

Sostienici

Prendi uno dei nostri banner, linka ViaggiareSicuri.it al tuo sito e aiutaci a diffondere gli avvisi dell' Unità di Crisi.

Vuoi gli avvisi di viaggiare sicuri sul tuo sito?
Clicca qui

Centrale Operativa

Contatta la Centrale Operativa per conoscere telefonicamente le informazioni del sito.

Centrale Operativa Telefonica
06491115

(attivo 24 ore su 24 anche dall'estero)

Servizio realizzato in collaborazione con:

logo ACI Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Ultimi avvisi particolari inseriti

Algeria
India
El Salvador
Stati Uniti America
Burkina Faso
Myanmar
Ucraina
Yemen
Guinea
Tunisia
Mali
Salomone Isole

Focus

In considerazione del moltiplicarsi dei casi di contagio da virus Ebola in alcuni Paesi dell'Africa centrale ed occidentale, si raccomanda vivamente di consultare con regolarità il contenuto degli avvisi riguardanti i singoli Paesi oggetto di eventuale destinazione.  Al momento, è fortemente sconsigliato di effettuare viaggi in Liberia, Guinea e Sierra Leone. Si raccomanda altresì di limitare i trasferimenti in Repubblica Democratica del Congo a quelli strettamente necessari osservando sempre norme di cautela sanitaria.

 

Agli operatori umanitari della sanità si raccomanda di non recarsi nei predetti Paesi a titolo individuale e di effettuare, se del caso, il trasferimento solo in un contesto organizzato da enti e strutture con provate esperienze nel settore della lotta alle pandemie malattie infettive in aree a rischio, che possano fornire opportune indicazioni precauzionali da osservare strettamente al fine di ridurre rischi di contagio.

 

Per favorire un efficace monitoraggio delle presenze in aree a rischio, si invitano i connazionali a registrare il proprio nominativo e gli estremi della permanenza sul sito www.dovesiamonelmondo.it, nonché di darne contestuale comunicazione al Ministero della Salute-Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, all'indirizzo:malinf@sanita.it, al quale comunicare altresì con debito anticipo la data di rientro sul territorio nazionale. A tutti  si raccomanda di seguire scrupolosamente le misure comportamentali per evitare i rischi di infezione, come riportate nei documenti del Ministero della Salute (http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_5_1.jsp?lingua=italiano&id=223); al momento di rientrare in Italia, si raccomanda altresì di attenersi a quanto indicato nell'informativa per i viaggiatori da/per le aree affette, consultabile all'indirizzo: http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf;jsessionid=htXUWPESd4-JaG51iGwTbQ__.sgc3-prd-sal?anno=0&codLeg=50184&parte=1%20&serie

In caso di emergenza

Approfondimenti in caso di emergenza all'estero:

  • Furto di documenti
  • Restituzione ai titolari di carte d'identità italiane rinvenute all'estero
  • Assistenza Sanitaria
  • Spedizioni di denaro
  • Rimpatrio salme

Allarmi meteo

ALLARMI METEO In virtù della collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e l’Aeronautica Militare - Servizio Meteorologico, è ora possibile ottenere informazioni aggiornate sulle principali situazioni di allarme meteorologico nel mondo.
Il sito www.meteoam.it, che si invita a...
Approfondisci l'argomento

 

 

Sicurezza aerea

Il 30.07.09 è stato presentato “Il Decalogo UE dei passeggeri”: tale documento contiene 10 utili consigli per tutti i cittadini europei...
Approfondisci l'argomento

Leggi tutti i Focus

unità di crisi

         san camillo forlanini

Il sito Viaggiare Sicuri, è arricchito di una nuova sezione espressamente dedicata alla sicurezza sanitaria ed all'attualità internazionale nel settore della salute in viaggio realizzata in collaborazione con l'Azienda ospedaliera San Camillo Forlanini.

Collaborazioni UDC – Imprese

La tutela dei connazionali e degli interessi italiani in situazioni di emergenza oltre confine è uno dei compiti fondamentali del Ministero degli Affari Esteri. L'Unità di Crisi, operando senza soluzione di continuità 24 ore su 24, 7 giorni su 7, si configura come una no-sleeping agency in costante raccordo con tutte le Sedi diplomatico-consolari italiane, pronta all'assistenza immediata dei connazionali in situazioni di particolare pericolo in ogni angolo del globo.
L'incremento della mobilità degli scambi internazionali ed il moltiplicarsi della presenza italiana in ogni parte del mondo, impongono alla nostra diplomazia un sempre più attento monitoraggio dei possibili rischi cui sono esposti i nostri connazionali.
In questo spirito l'UdC è aperta alla collaborazione con tutte quelle imprese nazionali che, impiegando personale italiano all'estero, intendano strutturare rapporti di cooperazione e di scambio di informazioni utili a meglio sostanziare e garantire la sicurezza del proprio personale in caso di gravi emergenze.

Avvertenze

Il Ministero degli Affari Esteri  mette a disposizione del cittadino informazioni di carattere generale sui Paesi esteri, ivi comprese quelle relative alla situazione di sicurezza, basate su fonti ritenute attendibili affinché possano servire a meglio organizzare viaggi e spostamenti. Tali situazioni, tuttavia, potrebbero variare nel tempo, rendendo i dati pubblicati suscettibili di continui aggiornamenti e modifiche, rimanendo, comunque, sempre e solo dati orientativi. Il Ministero degli Affari Esteri non può, pertanto, in nessun modo essere ritenuto responsabile per eventuali danni a persone o cose che possano derivare direttamente o indirettamente da informazioni pubblicate sul sito.

I singoli viaggiatori restano, infatti, i soli responsabili della decisione di intraprendere il viaggio per turismo, lavoro o altri motivi, e delle eventuali conseguenze negative che ne dovessero derivare.