Colera

Cos’è il colera?

Il colera è un’infezione del tratto intestinale causata da un batterio (Vibrio cholerae) il quale, mediante la produzione di una tossina che danneggia le cellule della mucosa intestinale, altera la capacità di assorbimento delle sostanze nutritive e dei liquidi da parte dell’intestino. Il colera si manifesta con diarrea profusa e vomito. La cellula del batterio presenta una caratteristica curvatura lungo l’asse maggiore, assumendo una forma a virgola.

Chi è a rischio?

Si tratta di una malattia a trasmissione oro-fecale (il batterio viene eliminato con le feci dall'uomo, contamina l'ambiente, l'acqua, gli alimenti, e contagia nuovi individui quando introdotto con gli alimenti o l'acqua).

Cosa si può fare per prevenirla?

Come per altre malattie diarroiche, è necessario prendere tutte le precauzioni per evitare il consumo di cibi, bevande e acqua potenzialmente contaminate. Importante la disponibilità di soluzioni reidratanti orali da usare come per le altre patologie diarroiche. Il vaccino è sicuro ed immunogeno, fornendo però solo il 66-67% di protezione per almeno due anni contro le forme di colera clinicamente significative nei paesi od aree che riportano epidemie. Il rischio di colera nei viaggiatori è molto basso e tale da non rendere indicata la vaccinazione. Alcuni paesi tuttavia la richiedono al momento dell’ingresso (Madagascar). E’ comunque  raccomandato ai viaggiatori  nelle aree a rischio ed  in particolare ai lavoratori all’estero e ai soccorritori che si recano in paesi colpiti da disastri